CRONACA DI UN VIAGGIO AMERICANO

New York, 1961 – 2013

20 ottobre 2014 : il viaggio… continua!!!

 

EZIO a NYC LEGO ArchitectureAd un anno di distanza dagli eventi che hanno scandito il 2013 come l’anno del VIAGGIO A NEW YORK, il Maestro torna… on-the-road… !!!

Oggi Babele, il magazine di “alfabeti di viaggio” di Tafter, nell’editoriale scrive : HPIM1705.JPG«Vorremmo che questo articolo non fosse scritto in italiano, ma che parlasse, come la nostra Babele, tutte le lingue del mondo, che raccontasse negli alfabeti più vari l’entusiasmo della partenza…» e in una notizia in prima pagina segnala uno straordinario diario di viaggio artistico – LEGOGRAPHY -Fotografia-3-631x505LEGOGRAPHY, un album realizzato dal fotografo inglese Andrew Whyte con un reporter che ha accompagnato anche Ezio Gribaudo nelle proprie “cronache americane”… LEGO…!!!

E proprio stasera a Torino, la sua città, nella sede della facciata ACCADEMIA in logoAccademia Albertina di Belle Arti alla presenza dei suoi Presidente Fiorenzo Alfieri, Direttore Salvo Bitonti e docenti di Storia dell’Arte Martina Corgnati e Guido Curto, Ezio Gribaudo verrà insignito di un riconoscimento, il Premio Publio Elvio Pertinace.

Come descrive l’emblema nello stemma, il titolo è insignito alle persone che contribuiscono a contrassegnare la storia e la cultura  premio PERTINACEa Torino, di cui simbolicamente consegna la “chiave”, e nel Piemonte, rappresentato da un suo frutto emblematico, un grappolo d’uva. Nel 2014 alla XXIII assegnazione, è intitolato alla memoria dell’imperatore romano d’origini piemontesi, l’unico, PUBLIO ELVIO PERTINACE (nato ad Alba Pompeia il 1° agosto 126 d.C. sotto il regno di Adriano – morto a Rom il 28 marzo 193). Publio PertiinaceFiglio di Elvio Successo (un liberto commerciante di “legname cotto”), fu un insegnante di grammatica che, avviatosi alla carriera militare, si distinse con onore nelle campagne in Siria, Britannia e, al seguito di Marco Aurelio, in Pannonia e sul “limes” danubiano. In seguito alla morte cruenta di Commodo, figlio di Aurelio e suo indegno successore, nella notte delle calende del 193 i Pretoriani lo elessero imperatore, per poi ucciderlo dopo soli tre mesi di governo. La vicenda, recentemente ricostruita con licenza narrativa in alcuni film di grande successo, è documentata dalla storiografia, che ricorda Pertinace come un uomo onesto, energico e infaticabile che assunse l’incarico consapevole dei rischi cui andava incontro. Machiavelli lo cita ne Il Principe come condottiero capace di grandi azioni ma vittima della propria integrità: con il proprio piano di riforme e distribuzioni di alimenti e di terre, infatti, Pertinace provocò il risentimento dei soldati e cortigiani corrotti.

Da Bruno Labate e Gianni Chiostri, il PREMIO PUBLIO ELVIO PERTINACE sarà consegnato a Ezio Gribaudo perché:  Archivio Gribaudo«Tra gli eventi artistici transitati a Torino grazie al suo impegno ricordiamo la mostra della collezione di Peggy Guggenheim alla Galleria d’Arte Moderna nel 1973  e Coucou Bazar di Jean Dubuffet  alla Promotrice delle Belle Arti nel 1978. Pierre Restany, nel 1966 ebbe a scrivere: “Il mondo di Ezio Gribaudo è il mondo della tipografia, dell’impressione, dell’edizione. Le matrici, i piombi, i clichés della fotoincisione si sono importi a lui nella loro piena virtualità espressiva, come una fonte inesauribile di immagini poetiche e nuove… Ezio Gribaudo ha saputo ritrovare l’essenza di tutti i miti”».

 XXIII Edizione del PREMIO PUBLIO ELVIO PERTINACE

sala pinacoteca ACCADEMIA ALBERTINAAccademia di Belle Arti, Torino – 20 ottobre 2014, alle h 18

 

Annunci

tanti auguri!!!

Ezio Gribaudo portrait10 gennaio 2014 : Ezio compie 85 anni

Quale regalo vorrei per il mio compleanno? Una partita a scopone scientifico con Sergio Marchionne. Anche se gli occhi ormai mi tradiscono, credo di cavarmela abbastanza bene. Lui, mi dicono sia un campione. Sarebbe bello incontrarlo. Anche perché il gioco delle carte sa rivelarti l’anima del tuo avversario meglio d’una seduta di psicanalisi. Però, non ci spero troppo…

Ezio 85

il 2013…

click - fotoCRONACA DI UN VIAGGIO a  New York, giugno 2013da NEW YORK…

…a Fondazione FILA Museum

click 3 - fotoCRONACA DI UN VIAGGIO a Biella - nov 2013

tutto il 2013 in breve

click - fotoCRONACA DEL 2013 con Ezio Gribaudo

GRAZIE a tutte le persone che, da ogni parte del mondo, nel 2013 hanno accompagnato e seguito Ezio nel viaggio americano

blog MAPPAMONDO 30 gen 2013

a presto!!! nel 2014…

i MAPPAMONDI di Ezio Gribaudo

STUDIO GRIBAUDO - foto 2013 © Stefania Monsini

NATALE a casa Gribaudo

Oggi, osservando il mondo, l’attenzione si sofferma su un’immagine in cui sembra “fermarsi” il tempo, e lo spirito del tempo :

Natale 2013 - papa Francesco

Buon Natale!

il mondo nel 2014, nei MAPPAMONDI di Ezio

Ezio Gribaudo - MONDI -  photo 2013 © Stefania MonsinLa collezione, e il calendario che ne presenta una raccolta nell’album stampato a tiratura limitata, tradizionale strenna natalizia di STUDIO GRIBAUDO, sono presentati in mostra negli spazi di new Glamour, “bottega” di recente apertura che ridona splendore all’arte dell’artigianato e, nel Natale 2013, “riaccende la luce” del genio italiano!

i MAPPAMONDI di Ezio Gribaudo

> inaugurazione <

STUDIO GRIBAUDO - foto 2013 © Stefania Monsini

Ezio Gribaudo - MONDO - foto 2013 © Stefania Monsini Ezio Gribaudo MONDO con farfalle - foto 2013 © Stefania Monsini Ezio Gribaudo MONDO E LIBRI - foto 2013 © Stefania Monsini

Paola e il mondo - foto 2013 © Stefania Monsini

mondi & sfere <

Capodanno a New York >

atmosfera di NATALE a New York

Xmas @ Guggenheim NYil messaggio da GUGGENHEIM MUSEUM

Oggi, lunedì 9 dicembre, con una straordinaria visita guidata alla personale di  Christopher Wool, in compagnia di Matt Keegan.

Xmas @ Guggenheim NY CHRISTOPHER WOOL

Fino al 5 gennaio 2014, è in mostra anche Participatory City: 100 Urban Trends from the BMW Guggenheim Lab, a cura di Maria Nicanor e BMW Guggenheim Lab con Associate Curator, Architecture and Urbanism, Solomon R. Guggenheim Museum.

> ARTE e ARCHITETTURA <

< gli “angeli custodi” (italiani) di New York >

> Ezio Gribaudo e Peggy Guggenheim, e il Museo Guggenheim a New York <

gli “angeli custodi” (italiani) di New York

NY 10 dic 2013Mentre nel piazzale a Rockefeller Center si illumina il tradizionale albero di Natale cittadino, e il più grande e spettacolare del mondo, il 10 dicembre New York festeggia l’inaugurazione di due nuovi colossi, The Guardians. Le due statue “gemelle” sono opera di un giovane progettista italiano…

E ora pure Bryant Park parla italiano. Grazie ad Antonio Pio Saracino, intervista di Alessandro Berni – Artribune

ARTE e ARCHITETTURA >

NY 10 dic 2013 The Guardians

l’allestimento a SAN MAURO TORINESE

foto 8 dic inaugurazione S MAURO TO 2a

foto 8 dic inaugurazione S MAURO TO 2foto 8 dic inaugurazione S MAURO TO 2c

foto 8 dic inaugurazione S MAURO TO 2b

<Ezio Gribaudo e il Concilio Vaticano II >

Mostra curata da Paola Gribaudo e Joannis Kontzas, autori anche del catalogo con testi inediti di don Andrea Pacini e Ivan Fassio, un’antologia di scritti da Albino Galvano a Luigi Carluccio, da Andreina Griseri a Giuseppe Marchiori, da Nicola Miceli e Martina Corgnati, una poesia di Cesare Zavattini e ad un messaggio di Sua Eminenza il Cardinale Francesco Coccopalmerio.

copertina SIMBOLI DEL CONCILIO

5 dicembre 2013

APOLLO THEATRE, Harlem - NYC 2013Harlem, NYC

THANKSGIVING DAY – giovedì 28 novembre 2013

Jean Louis Gerome Ferris - The First Thanksgiving

Jean Louis Gerome Ferris – The First Thanksgiving

Il Giorno del Ringraziamento ricorda il banchetto offerto dai “Pellegrini” agli indigeni in riconoscenza dell’aiuto ricevuto per sopravvivere alla carenza di cibo. Gli europei infatti avevano incontrato difficoltà nel coltivare la terra per loro nuova, ed in cui le sementi portate dall’Inghilterra non avevano dato sufficiente raccolto, e a riconoscere la cacciagione commestibile, e riuscirono a sfamarsi grazie al mais e ai tacchini di cui impararono a nutrirsi con gli insegnamenti dati loro dagli “indiani”. Ma la storiografia americana ha accertato che il rito del ringraziamento per il cibo era diffuso presso le popolazioni autoctone e i coloni lo hanno appreso e acquisto da loro, anche praticandolo in date anteriori a quella, designata come la prima, del 1621, e che negli Stati Uniti venne istituita la festa nazionale – nel calendario fissata al quarto giovedì di novembre – per rafforzare la nuova identità e unità nazionale dopo la Guerra d’Indipendenza.

New York, 1789 – proclama di George Washington

Poiché è il dovere di tutte le Nazioni riconoscere la provvidenza di Dio Onnipotente e obbedire alla sua volontà, di essere grati per i suoi benefici (…) e poiché entrambe le Camere del Parlamento mi hanno chiesto, attraverso la loro Commissione congiunta, “di raccomandare al Popolo degli Stati Uniti una giornata di pubblico ringraziamento e preghiera da osservare riconoscendo con cuori grati i molti segnati favori di Dio Onnipotente, in modo particolare dando loro l’opportunità di stabilire pacificamente una forma di governo per la loro sicurezza e felicità”, adesso io raccomando e stabilisco che giovedì 26 novembre prossimo sia dedicato dal Popolo di questi Stati al servizio di quel grande e glorioso Essere, che è l’Autore benefico di tutto il bene che è stato, che è o che sarà.

Che noi possiamo allora unirci tutti nel rendere a lui i nostri grazie sinceri ed umili: per la sua gentile premura e protezione alle genti di questo paese prima che diventasse una Nazione; per le molte e segnate mercedi e le interposizioni favorevoli della sua provvidenza (…) per la libertà civile e religiosa con cui siamo benedetti e i mezzi che possediamo per acquisire e diffondere i saperi utili; e in generale per tutti i favori grandi e svariati che Egli si è compiaciuto di conferirci.

E che possiamo allora anche unirci nell’offrire umilmente le nostre preghiere e suppliche (…) per promuovere la sapienza (…) e l’aumento della scienza fra loro e noi; e in generale per concedere a tutta l’umanità un tale grado di prosperità temporale quale egli solo sa essere la migliore.

JFK - Thanksgiving 1963Nel 1963, pochi giorni prima dell’assassinio a Dallas, John Fitzgerald Kennedy scrisse il cerimoniale discorso presidenziale per il Thanksgiving (Proclamation 3560 – Thanksgiving Day, 1963) – in cui affermò Today we give our thanks, most of all, for the ideals of honor and faith we inherit from our forefathers – for the decency of purpose, steadfastness of resolve and strength of will, for the courage and the humility, which they possessed and which we must seek every day to emulate. As we express our gratitude, we must never forget that the highest appreciation is not to utter words but to live by them. Nel ricevere alla Casa Bianca il tradizionale dono di una coppia di tacchini per il pranzo, decise che invece quegli animali dovevano essere risparmiati, e lasciati vivere.

finissage a Fondazione FILA Museum

GRIBAUDO e FONTANA Cronaca di un Viaggio Americano - 1961

logo AUTUNNO AMERICANONella giornata in cui a Fondazione FILA Museum finisce l’esposizione dedicata al viaggio americano di Ezio Gribaudo e Lucio Fontana,  a Milano apre al pubblico  la retrospettiva dedicata ad Andy Warhol – presentata nel ciclo Autunno Americano, per chi ha seguito la cronaca newyorkese riserva una sensazionale sorpresa

logo 2013 Italia-USAAnche l’odierno appuntamento con lo sport è un incontro davvero straordinario: la partita tra il dream-team che ha accompagnato e seguito il Meastro Ezio nelle sue avventure americane, la NoviPiù Junior Casale, e la squadra Lighthouse di Trapani, città siciliana protagonista degli eventi nel programma USA 2013 Anno della Cultura Italiana con le iniziative in California e a New York e, insieme a Marsala, nel 2013 capitale europea del vino.

papa Giovanni e JFKIntanto da oggi il Museo del Territorio Biellese presenta RI-NASCERE, una mostra dedicata al un confronto tra opere e autori interpreti dell’arte sacra tra le epoche, mentre a Torino Ezio e Paola Gribaudo preparano il prossimo allestimento, sui simboli del Concilio Vaticano II del 1963, di cui quest’anno ricorre il cinquantenario e le cronache ricordano il ruolo che nelle sue vicende ebbero, insieme, papa Giovanni XXII e il presidente USA John Fitzgerald Kennedy.

Contemporaneamente, la “squadra” alla regia della rassegna sta organizzando la consegna dei modellini LEGO® ARCHITECTURE costruiti nel laboratorio a Fondazione FILA Museum e… a presto con le prossime notizie e novità!

WORK IN PROGRESS : building the buildings

mercoledì 20 novembre 2013

LABORATORIO  logo LEGO ARCHITECTURE

nella sala stile di logo FILA MUSEUM

i costruttoristudents at work

Gianluca ed Eleonora PERIMETROGianluca ed Eleonora, in arte IL PERIMETRO

> laboratorio LEGO® ARCHITECTURE <

XII Settimana della Cultura d’Impresa

 

La SETTIMANA DELLA CULTURA D’IMPRESA, promossa da Confindustria, è coordinata da MUSEIMPRESA con un articolato calendario di eventi attraverso cui leggere, attraverso il patrimonio culturale delle imprese, la storia del nostro Paese.

Nell’esteso programma della XII edizione, il cui tema distintivo è “Più cultura, più impresa”, si segnalano alcuni eventi attinenti i contenuti della “nostra” mostra:

a Rossano, in provincia di Cosenza, Museo della Liquirizia AMARELLI il 23 novembre presenta la proiezione di filmati che documento la tragedia dell’assassinio di JFK, John Fitzgerald  Kennedy;

a Milano la Fondazione Pirelli espone disegni del carnet di viaggio in Egitto di Renato Guttuso;

a Venezia il 22 novembre si svolge il Salone Europeo della Cultura, con un convegno dal titolo Le Radici del Futuro;

a Parigi il 29 novembre MUSEIMPRESA con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura della capitale francese, che ospita l’incontro, organizza una conferenza sul tema Più Cultura Più Impresa.

logo MUSEI IMPRESANata nel 2001 e promossa da Assolombarda e Confindustria, Associazione Italiana Archivi e Musei d’Impresa conta oggi 53 Associati che, tramite la conservazione e la valorizzazione di documenti, materiali iconografici, oggetti, prodotti e macchinari, raccontano e testimoniano la storia dell’impresa e dei suoi protagonisti. Accanto a Confindustria, Federturismo e Assolombarda, tra gli associati c’è Fondazione FILA Museum.

esposizione ed eventi a Fondazione FILA Museum dal 15 al 24 novembre 2013

programma

<<< la MOSTRA    > NOTIZIE <    l’EVENTO >>>

Giornate Torinesi a New York

logo TORINO_IDEAS

Ciclo di eventi e spettacoli organizzati dal Comune di Torino insieme a Eataly e in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura a New York e molti prestigiosi centri ed enti della città americana.

NYC Times Square - billboardDal 28 ottobre al 30 novembre a Times Square su un billboard viene proiettato il video TORINO CONTEMPORARY ART SYSTEM, celebrato con un brindisi in piazza nella serata del 31 ottobre (alle h 19,45).

Il 30 ottobre il direttore del MoMA-PS1 ospita e conduce un simposio sul tema delle frontiere nel mondo dell’arte contemporanea a cui intervengono il Sindaco di Torino e i direttori della newyorkese Gagosian Gallery e del torinese GAM.

sa.gazzola-2Museo Nazionale del Cinema di Torino (dove a gennaio 2012 veniva proiettata la “prima” di VIAGGIO A NEW YORK, 1961 – con esecuzione della colonna musicale suonata dal vivo dal duo Supershock) partecipa all’XI edizione del MoMA International Festival of Film Preservation, nel cui programma presenta due opere di Francesco Rosi: il 31 ottobre Lucky Luciano e il 1° novembre I Magliari.

Leonardo-CodiceDelVolo-GrandeNibbioAll’Auditorium di La Scuola d’Italia Guglielmo Marconi (la cui sede si affaccia di fronte al Guggenheim Museum) nel pomeriggio del 30 e alla sera del 31 ottobre va in scena un adattamento teatrale delle Operette Morali di Giacomo Leopardi e la newyorkese Morgan Library & Museum fino al 2 febbraio 2014 espone il Codice sul Volo degli Uccelli di Leonardo da Vinci – in prestito dalla Biblioteca Reale di Torino.

Ezio all’INAUGURAZIONE

inaugurazione - Ezioall’ingresso,

con tanti amici e ospiti

e alla proiezione del filmato VIAGGIO A NEW YORK, 1961

inaugurazione -proiezione VIAGGIO A NY 1961

<<<  la MOSTRA        > NOTIZIE <     l’EVENTO >>>

al VERNISSAGE !!!

INAUGURAZIONE - amiciNew York, Istituto Italiano di Cultura – mercoledì 5 giugno 2013

  inaugurazione - presidente ICE inaugurazione - intervista

inaugurazione - con Marco Ausenda e Annalù Ponti

Marco Ausenda, Paola ed Ezio Gribaudo, Annalù Ponti

Ezio con…

 inaugurazione - con Arkady Lvov Arkady Lvov

Giovanni Rana inaugurazione - Giovanni  Rana

 inaugurazione - con Albert Paley  Albert Paley

  Maria Snyder  inaugurazione - con Maria Snyder

  inaugurazione - Colette a Achim Moeller   Achim e Colette Moeller

  Winsome e Rudy Bird  inaugurazione - con Rudy Bird

e  Karol Veil, Natvar Bashvar, PierPaolo CelesteMaurizio Molinari,

Silvia e Stefano Lucchini,

dirigenti e staff delle rappresentanze italiane a New York – IIC, ICE e ITC –

e altri tanti cari amici e moltissimi ospiti

che hanno brindato insieme a

Ezio e Paola Gribaudo.

Più di 200 persone hanno accolto e circondato Ezio Gribaudo con caloroso affetto, ricambiato con sprizzante entusiasmo dal Maestro e con gioiose premure da Paola Gribaudo, che per i contribuiti dati ringraziano

cantina OTTOSOLDI, che ha dispensato il proprio ottimo vino,

brand GIOTTO di FILA, le cui matite hanno colorato l’evento (con particolare riconoscenza per Oriella Crudele, a cui va tutto il merito per averlo reso possibile),

Maria Palumbo Sormani, per la sua preziosa, inesauribile e fondamentale partecipazione,

e LOCANDA DELL’ARTE e LITHOART per la collaborazione.

Very SPECIAL thanks to

 Arkady LvovRobin Ziegelbaum

<<<  la MOSTRA        > NOTIZIE <     l’EVENTO >>>

4 luglio : una data importante

Icona rappresentativa della ricorrenza nazionale americana, anche della “Carta di Algeri”, la Dichiarazione Universale dei Diritti dei Popoli  siglata il 4 luglio 1976 – 200° anniversario della Rivoluzione Americana, The New Colossus, si erge ad emblema di ideali umanitari e principi umanitari. disegno STATUA DELLA LIBERTA' - Ezio GribaudoRaffigurata nel disegno del 1961 che, con gli altri del carnet di cui fa parte, in occasione dell’Anno USA della Cultura Italiana era in esposizione all’Istituto Italiano di Cultura di New York  proprio nella giornata del 4 luglio 2013 e successivamente è stata presentata alla Fondazione FILA Museum di Biella, la Statua della Libertà raffigurata da Ezio Gribaudo dal 2014 è in mostra permanente in Monferrato negli spazi dell’art-hotel LOCANDA DELL’ARTE.

“La vita è un viaggio e chi viaggia vive due volte”

Umar Khayym – matematico, astronomo, filosofo e poeta persiano (1048-1131)

CRONACA DI UN VIAGGIO AMERICANO, e dei viaggi della Statua della Libertà dall’Europa in America, e dagli USA in tutto il mondo… da New York al Monferrato, e viceversa

la città più fotografata del mondo

New York

precede Roma che è seguita da Firenze e Venezia rispettivamente sesta e ottava.

Lo dice Google tramite Panoramio, la community fotografica di Google Maps, un vero motore di ricerca geografico da cui farsi guidare in un viaggio digitale attraverso la bellezza degli scatti. Su dieci città selezionate, ben 7 fanno parte della Vecchia Europa. A fare eccezione il primo posto della Grande Mela oltre a Buenos Aires e Istanbul, che in fondo è la porta d’accesso all’Europa.

fonte http://www.travelidentity.it/professionisti/quale-la-citt-pi-fotografata-al-mondo

NATALE a Studio Gribaudo

AUGURI di cuore, a tutti!!!

In questi giorni sono arrivati tanti affettuosi, e graditissimi, biglietti di auguri con dediche e ringraziamenti a cui cerco di dare risposta personalmente.

Nel frattempo, vorrei condividere con tutti Voi la gioia di questo Natale molto particolare, reso eccezionale dai tanti doni che le mostre e iniziative di questo anno mi hanno regalato e da un messaggio augurale che anima di entusiasmo la festa e il raccoglimento insieme agli amici e alle persone con cui ho trascorso questo meraviglioso 2013.

GRAZIE a tutti, con affetto

Ezio

messaggio Card RAVASI

ARTISTI NELLO SPAZIO a Catanzaro

ARTSTI NELLO SPAZIO dic 2013 FontanaFino al 29 dicembre 2013 al Complesso Monumentale S. Giovanni di Catanzaro è in mostra la rassegna dal titolo Artisti nello spazio. Da Lucio Fontana a oggi: gli ambienti nell’arte italiana, allestita a cura di Marco Meneguzzo, Bruno di Marino e Andrea La Porta e documentata con il catalogo edito da Silvana Editoriale, con saggi degli stessi e di Gregorio Raspa.

La mostra presenta 40 artisti italiani, tra cui Lucio Fontana, rilevanti nel campo degli “ambienti” e, insieme, nucleo espressivo di nessi e colleganze tematiche tra le aree disciplinari e i linguaggi artistici di architettura, scultura e videoinstallazione.

Ugo La Pietra : "Interno-esterno, Triennale _ Milano, 1979", ambiente ricostruito nella mostra a Catanzaro

Ugo La Pietra : “Interno-esterno, Triennale _ Milano, 1979”, ambiente ricostruito nella mostra a Catanzaro

Il rapporto con lo spazio reale è una delle costanti dell’arte contemporanea. Almeno a partire dal secondo dopoguerra uno degli intenti degli artisti più all’avanguardia è stato quello di trasferire la percezione dell’arte dalla vista, dallo sguardo dello spettatore, all’intero corpo del fruitore che in questo modo viene coinvolto con tutti e cinque i sensi. Il modo più semplice ed efficace per ottenere questo risultato è stato quello di obbligare lo spettatore a “entrare” fisicamente nell’opera, trasformando quest’ultima da superficie o da oggetto tridimensionale in spazio praticabile, in luogo. Così nascono gli ambienti: il fruitore è “dentro” l’opera in maniera fisicamente accertabile. La storia degli ambienti in tal senso coincide quasi con la storia dell’arte del dopoguerra, ma – ancora una volta – l’arte italiana, che di questi ambienti è stata antesignana, non ha saputo valorizzare questo primato, lasciando che altre culture – come quella anglosassone o francese – fossero maggiormente riconosciute. La mostra Artisti nello spazio intende ovviare, parzialmente, a questa erronea lettura dell’arte contemporanea mondiale, fornendo un panorama cronologico e altamente spettacolare degli ambienti italiani, che non hanno nulla da invidiare, sia come primato cronologico sia come complessità concettuale, ai più conosciuti esempi americani o francesi.

Nella giornata di studio di mercoledì 11 dicembre la Fondazione Rocco Guglielmo, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, ha riunito nella sessione aperta al pubblico il curatore della rassegna, Andrea La Porta, insieme agli storici dell’arte Luca Vasta e Simona Caramia, all’architetto Francesco Brancato e agli artisti Rosaria Iazzetta e Fiormario Cilvini.

> ARTE e ARCHITETTURA <

> LEGO® ARCHITECTURE <

< intanto… dallo spazio >

Capodanno a New York

NYC New Year s Eve timesquarenyc_orgL’inizio dell’anno nuovo a New York si celebra e festeggia con un rito collettivo che riunisce a Times Square un’immensa folla da ogni parte del mondo.

One_Times_Square_under_construction_1903La sera del 31 dicembre gli abitanti della città e tanti turisti convergono verso il centro pulsante della città per partecipare al grande ballo in piazza e, allo scoccare della mezzanotte, One Times_Square buildingal lancio di un’enorme sfera che viene fatta rotolare dalla cima del palazzo della piazza al numero civico 1 – One Times Square, sede del quotidiano New York Times, dal Capodanno del 1907 e oggi in caduta dagli schermi che lo rivestono.

QueensUnisphere NYCgo dot comLa Times Square Ball è un’immagine simbolica, che rappresenta lo “scorrere” del tempo nel mondo, e al mondo… in tutto il pianeta, di cui la città americana è una capitale “globale”: POMODORO sfera 250_okdove è stabilita la sede dell’ONU e nei cui tanti centri – in particolare istituti culturali, teatri, musei e gallerie d’arte – palpita il “cuore” della vita internazionale. L’evento di Capodanno a Times Square, una manifestazione tradizionale nel calendario di New York, è infatti un appuntamento atteso e seguito da tutti gli americani e da spettatori da ogni parte del mondo attraverso i collegamenti in diretta televisiva.

< New Year’s Eve in New York >

Times Square nel 2013, Anno della Cultura Italiana

giugno – passeggiata d’artista

ottobre – Columbus Day

novembre – Torino Ideas

> mondi & sfere <

> il mondo nel 2014 nei MONDI di Ezio <