CRONACA DI UN VIAGGIO AMERICANO

New York, 1961 – 2013

Mese: aprile, 2013

le “Malefatte” di (Collezione) Peggy Guggenheim

BORSE MALFATTE Guggenheim - coppia

Per le mostre in esposizione a Palazzo Venier dei Leoni, sede del Museo e della Fondazione Guggenheim a Venezia, vengono realizzati enormi banner in PVC, che da ora non vengono più buttati via o conservati… Trasformati in borse, diventano pezzi unici, creati a mano con frammenti di materiali irriproducibili, e una collezione di accessori da collezione con cui gli striscioni per esterni che adornano l’edificio in cui sono esposte la collezione e le rassegne d’arte tornano a nuova vita su banchi delllo shop Collezione Peggy Guggenheim, ma in pezzi frammentati, come i ricordi e le impressioni delle mostre e degli eventi culturali della loro precedente “esistenza”.

BORSE MALFATTE Guggenheim - gruppoSono inoltre accessori “moda”, con esplicito richiamo alla figura dell’estrosa Peggy Guggenheim, che ebbe ruolo di spicco e trascinante non solo nel mondo dell’arte, anche in quello del design e della moda. E, come nello spirito della persona a cui sono ispirate, hanno un nome bizzarro, “Malefatte”, che con acuta ironia si riferisce alla loro provenienza. Sono infatti produzioni artigianali realizzate  nell’ambito del progetto ideato e sviluppato dalla Cooperativa sociale Rio Terà dei Pensieri, che dal 1994 gestisce attività di formazione professionale e lavorazioni artigianali all’interno del carcere maschile di Santa Maria Maggiore di Venezia promuovendo formedi impresa sociale innovative ed eticamente orientate all’equità ed ecosostenibilità socio-ambientale. Le “Malefatte” sono vendute ciascuna con al proprio interno il catalogo di un’esposizione passata, e in esse contenuto perché chi acquista la borsa lo porti a viaggiare nel mondo e, come l’arte che rappresenta, a superare ogni confine. E ai loro acquirenti viene data la possibilità di esporre le foto della propria ritratta in un luogo d’arte su una parete infinita del Museo Guggenheim, la sua pagina Facebook.

< galleria foto MUSEO GUGGENHEIM a New York >

 > Ezio Gribaudo e Peggy Guggenheim <

 

<<<  la MOSTRA        > NOTIZIE <        l’EVENTO >>>

Annunci

VIAGGIO A NEW YORK, 1961

logo RIDENTI COLLINE

Rassegna cinematografica organizzata da ARTHESIS di Asti, con appuntamento al sabato sera in un’ambientazione bucolica spettacolare – la storica Tenuta Tenaglia all’imbocco del viale che conduce al sito UNESCO del Santuario di Crea. Prima della proiezione della commedia d’autore, gli spettatori possono degustare i vini della tenuta e assaggiare alcune specialità tipiche del territorio – il Monferrato – come nella sua più autentica tradizione conviviale, la merenda sinoira… inoltre vedere alcuni spezzoni del filmato che verrà presentato a New York nella mostra.

IL PROGRAMMA

L’iniziativa è promossa da Studio Gribaudo insieme a Locanda dell’Arte.

copertina dvd GRIBAUDO Viaggio a New York, 1961

<<<  la MOSTRA        > NOTIZIE <        l’EVENTO >>>

intanto… a Torino arriva Andrew Howe

ANDRE HOWEIl 2 maggio parteciperà alla presentazione dell’evento celebrativo per gli 80 anni dello Stadio Olimpico di Torino, al cui Museo dello Sport donerà la maglia dei Mondiali di Atletica Leggera di Osaka 2007, dove ottenne la medaglia d’argento nel  salto in lungo, arricchendo la collezione di cimeli recentemente impreziosita con le testimonianze di Salvatore Loria – capitano della Nazionale Italiana Kumite (karate), della fiorettista Arianna Errigo, la tennista Sara Errani e… gli Harlem Globetrotters!

Green, il n° 6 MITICO della NoviPiù Junior Casale © Stefania Monsini 2013

Green, il n° 6 MITICO della NoviPiù Junior Casale © Stefania Monsini 2013

E a Casale Monferrato, nella seconda metà di maggio – tra il 12 e il 15 – si disputano i play-off. Le società sportive stanno stabilendo il calendario e Locanda dell’Arte, che ovviamente fa il tifo per la Novi Più Junior Casale … sportivamente invita i sostenitori della squadra di casa e dei team avversari a non perdere l’occasione, offrendo il soggiorno nella propria dimora con sconti e facilitazioni per chi presenta il biglietto o l’accredito per assistere alle partite.

 

 

 

 

 

 

 

 

<<<  la MOSTRA        > NOTIZIE <        l’EVENTO >>>

SMALL ONE

fino al 26 maggio 2013 a Torre Pellice – DB PROJECT , via Arnaud 31

INAUGURAZIONE : sabato 4 maggio 2013 alle h17,30

Laura Scaramozzino

L’esposizione ha come oggetto opere di piccole dimensioni nelle quali i temi e i soggetti più esplorati di Ezio Gribaudo – pensiamo al vitalismo mitico in perenne bilico tra l’essere per la carne e una levità originaria – trovano rinnovata intensità e dinamismo compositivo.

ULTIMI PREPARATIVI

sito dedicato

attivato per presentare il progetto di allestimento e trasmettere agli interessati comunicazioni importanti sull’evento di inaugurazione della mostra

dal 10 MAGGIO verrà invece utilizzato per diffondere pubblicamente notizie e aggiornamenti sull’esposizione e sulle iniziative ad essa collegate e – nelle pagine dedicate – delle collaborazioni di sostenitori e sponsor

SAVE THE DATE :  5 giugno

Per l’inaugurazione della mostra dedicata al viaggio a New York di Ezio Gribaudo e Lucio Fontana nel 1961 all’Istituto Italiano di Cultura di New York sono attese molte personalità di spicco nel panorama cittadino e mondiale dell’arte… e non solo, anche dei media, della cultura e dell’economia.

chi intende partecipare all’evento con visibilità del proprio contributo è pregato di dare conferma della disponibilità entro giovedì prossimo, 8 MAGGIO

In questi giorni è in ultimazione la progettazione grafica dei materiali stampati – inviti, locandine e documentazione – che saranno consegnati agli ospiti e che verranno diffusi nelle sedi delle rappresentanze istituzionali italiane negli Stati Uniti, inoltre in occasione di altre iniziative e manifestazioni del programma USA 2013 Anno della Cultura Italiana. Con comunicazione dell’interesse data in tempo utile, sugli stampati potranno venire pubblicati in buona evidenza denominazioni e loghi degli sponsor.

contatti