CRONACA DI UN VIAGGIO AMERICANO

New York, 1961 – 2013

Categoria: COSE pertinenti

4 luglio : una data importante

Icona rappresentativa della ricorrenza nazionale americana, anche della “Carta di Algeri”, la Dichiarazione Universale dei Diritti dei Popoli  siglata il 4 luglio 1976 – 200° anniversario della Rivoluzione Americana, The New Colossus, si erge ad emblema di ideali umanitari e principi umanitari. disegno STATUA DELLA LIBERTA' - Ezio GribaudoRaffigurata nel disegno del 1961 che, con gli altri del carnet di cui fa parte, in occasione dell’Anno USA della Cultura Italiana era in esposizione all’Istituto Italiano di Cultura di New York  proprio nella giornata del 4 luglio 2013 e successivamente è stata presentata alla Fondazione FILA Museum di Biella, la Statua della Libertà raffigurata da Ezio Gribaudo dal 2014 è in mostra permanente in Monferrato negli spazi dell’art-hotel LOCANDA DELL’ARTE.

“La vita è un viaggio e chi viaggia vive due volte”

Umar Khayym – matematico, astronomo, filosofo e poeta persiano (1048-1131)

CRONACA DI UN VIAGGIO AMERICANO, e dei viaggi della Statua della Libertà dall’Europa in America, e dagli USA in tutto il mondo… da New York al Monferrato, e viceversa

Annunci

20 ottobre 2014 : il viaggio… continua!!!

 

EZIO a NYC LEGO ArchitectureAd un anno di distanza dagli eventi che hanno scandito il 2013 come l’anno del VIAGGIO A NEW YORK, il Maestro torna… on-the-road… !!!

Oggi Babele, il magazine di “alfabeti di viaggio” di Tafter, nell’editoriale scrive : HPIM1705.JPG«Vorremmo che questo articolo non fosse scritto in italiano, ma che parlasse, come la nostra Babele, tutte le lingue del mondo, che raccontasse negli alfabeti più vari l’entusiasmo della partenza…» e in una notizia in prima pagina segnala uno straordinario diario di viaggio artistico – LEGOGRAPHY -Fotografia-3-631x505LEGOGRAPHY, un album realizzato dal fotografo inglese Andrew Whyte con un reporter che ha accompagnato anche Ezio Gribaudo nelle proprie “cronache americane”… LEGO…!!!

E proprio stasera a Torino, la sua città, nella sede della facciata ACCADEMIA in logoAccademia Albertina di Belle Arti alla presenza dei suoi Presidente Fiorenzo Alfieri, Direttore Salvo Bitonti e docenti di Storia dell’Arte Martina Corgnati e Guido Curto, Ezio Gribaudo verrà insignito di un riconoscimento, il Premio Publio Elvio Pertinace.

Come descrive l’emblema nello stemma, il titolo è insignito alle persone che contribuiscono a contrassegnare la storia e la cultura  premio PERTINACEa Torino, di cui simbolicamente consegna la “chiave”, e nel Piemonte, rappresentato da un suo frutto emblematico, un grappolo d’uva. Nel 2014 alla XXIII assegnazione, è intitolato alla memoria dell’imperatore romano d’origini piemontesi, l’unico, PUBLIO ELVIO PERTINACE (nato ad Alba Pompeia il 1° agosto 126 d.C. sotto il regno di Adriano – morto a Rom il 28 marzo 193). Publio PertiinaceFiglio di Elvio Successo (un liberto commerciante di “legname cotto”), fu un insegnante di grammatica che, avviatosi alla carriera militare, si distinse con onore nelle campagne in Siria, Britannia e, al seguito di Marco Aurelio, in Pannonia e sul “limes” danubiano. In seguito alla morte cruenta di Commodo, figlio di Aurelio e suo indegno successore, nella notte delle calende del 193 i Pretoriani lo elessero imperatore, per poi ucciderlo dopo soli tre mesi di governo. La vicenda, recentemente ricostruita con licenza narrativa in alcuni film di grande successo, è documentata dalla storiografia, che ricorda Pertinace come un uomo onesto, energico e infaticabile che assunse l’incarico consapevole dei rischi cui andava incontro. Machiavelli lo cita ne Il Principe come condottiero capace di grandi azioni ma vittima della propria integrità: con il proprio piano di riforme e distribuzioni di alimenti e di terre, infatti, Pertinace provocò il risentimento dei soldati e cortigiani corrotti.

Da Bruno Labate e Gianni Chiostri, il PREMIO PUBLIO ELVIO PERTINACE sarà consegnato a Ezio Gribaudo perché:  Archivio Gribaudo«Tra gli eventi artistici transitati a Torino grazie al suo impegno ricordiamo la mostra della collezione di Peggy Guggenheim alla Galleria d’Arte Moderna nel 1973  e Coucou Bazar di Jean Dubuffet  alla Promotrice delle Belle Arti nel 1978. Pierre Restany, nel 1966 ebbe a scrivere: “Il mondo di Ezio Gribaudo è il mondo della tipografia, dell’impressione, dell’edizione. Le matrici, i piombi, i clichés della fotoincisione si sono importi a lui nella loro piena virtualità espressiva, come una fonte inesauribile di immagini poetiche e nuove… Ezio Gribaudo ha saputo ritrovare l’essenza di tutti i miti”».

 XXIII Edizione del PREMIO PUBLIO ELVIO PERTINACE

sala pinacoteca ACCADEMIA ALBERTINAAccademia di Belle Arti, Torino – 20 ottobre 2014, alle h 18

 

la città più fotografata del mondo

New York

precede Roma che è seguita da Firenze e Venezia rispettivamente sesta e ottava.

Lo dice Google tramite Panoramio, la community fotografica di Google Maps, un vero motore di ricerca geografico da cui farsi guidare in un viaggio digitale attraverso la bellezza degli scatti. Su dieci città selezionate, ben 7 fanno parte della Vecchia Europa. A fare eccezione il primo posto della Grande Mela oltre a Buenos Aires e Istanbul, che in fondo è la porta d’accesso all’Europa.

fonte http://www.travelidentity.it/professionisti/quale-la-citt-pi-fotografata-al-mondo

tanti auguri!!!

Ezio Gribaudo portrait10 gennaio 2014 : Ezio compie 85 anni

Quale regalo vorrei per il mio compleanno? Una partita a scopone scientifico con Sergio Marchionne. Anche se gli occhi ormai mi tradiscono, credo di cavarmela abbastanza bene. Lui, mi dicono sia un campione. Sarebbe bello incontrarlo. Anche perché il gioco delle carte sa rivelarti l’anima del tuo avversario meglio d’una seduta di psicanalisi. Però, non ci spero troppo…

Ezio 85

NATALE a casa Gribaudo

Oggi, osservando il mondo, l’attenzione si sofferma su un’immagine in cui sembra “fermarsi” il tempo, e lo spirito del tempo :

Natale 2013 - papa Francesco

Buon Natale!

NATALE a Studio Gribaudo

AUGURI di cuore, a tutti!!!

In questi giorni sono arrivati tanti affettuosi, e graditissimi, biglietti di auguri con dediche e ringraziamenti a cui cerco di dare risposta personalmente.

Nel frattempo, vorrei condividere con tutti Voi la gioia di questo Natale molto particolare, reso eccezionale dai tanti doni che le mostre e iniziative di questo anno mi hanno regalato e da un messaggio augurale che anima di entusiasmo la festa e il raccoglimento insieme agli amici e alle persone con cui ho trascorso questo meraviglioso 2013.

GRAZIE a tutti, con affetto

Ezio

messaggio Card RAVASI

Capodanno a New York

NYC New Year s Eve timesquarenyc_orgL’inizio dell’anno nuovo a New York si celebra e festeggia con un rito collettivo che riunisce a Times Square un’immensa folla da ogni parte del mondo.

One_Times_Square_under_construction_1903La sera del 31 dicembre gli abitanti della città e tanti turisti convergono verso il centro pulsante della città per partecipare al grande ballo in piazza e, allo scoccare della mezzanotte, One Times_Square buildingal lancio di un’enorme sfera che viene fatta rotolare dalla cima del palazzo della piazza al numero civico 1 – One Times Square, sede del quotidiano New York Times, dal Capodanno del 1907 e oggi in caduta dagli schermi che lo rivestono.

QueensUnisphere NYCgo dot comLa Times Square Ball è un’immagine simbolica, che rappresenta lo “scorrere” del tempo nel mondo, e al mondo… in tutto il pianeta, di cui la città americana è una capitale “globale”: POMODORO sfera 250_okdove è stabilita la sede dell’ONU e nei cui tanti centri – in particolare istituti culturali, teatri, musei e gallerie d’arte – palpita il “cuore” della vita internazionale. L’evento di Capodanno a Times Square, una manifestazione tradizionale nel calendario di New York, è infatti un appuntamento atteso e seguito da tutti gli americani e da spettatori da ogni parte del mondo attraverso i collegamenti in diretta televisiva.

< New Year’s Eve in New York >

Times Square nel 2013, Anno della Cultura Italiana

giugno – passeggiata d’artista

ottobre – Columbus Day

novembre – Torino Ideas

> mondi & sfere <

> il mondo nel 2014 nei MONDI di Ezio <

il mondo nel 2014, nei MAPPAMONDI di Ezio

Ezio Gribaudo - MONDI -  photo 2013 © Stefania MonsinLa collezione, e il calendario che ne presenta una raccolta nell’album stampato a tiratura limitata, tradizionale strenna natalizia di STUDIO GRIBAUDO, sono presentati in mostra negli spazi di new Glamour, “bottega” di recente apertura che ridona splendore all’arte dell’artigianato e, nel Natale 2013, “riaccende la luce” del genio italiano!

i MAPPAMONDI di Ezio Gribaudo

> inaugurazione <

STUDIO GRIBAUDO - foto 2013 © Stefania Monsini

Ezio Gribaudo - MONDO - foto 2013 © Stefania Monsini Ezio Gribaudo MONDO con farfalle - foto 2013 © Stefania Monsini Ezio Gribaudo MONDO E LIBRI - foto 2013 © Stefania Monsini

Paola e il mondo - foto 2013 © Stefania Monsini

mondi & sfere <

Capodanno a New York >

BMW Art Car

jeffkoons_bmw_ART CAR 2013Ad Art Basel Miami Beach è in esposizione la macchina da corsa M3 GT2 della BMW decorata da Jeff Koons – nella foto affiancato dalla top model Karolina Kurkova, accanto a lui testimonial dell’odierno evento di presentazione dell’automobile tedesca nella rassegna americana.

Art Car BMW by Jeff Koons, ArtsLife

BMW ART CAR Calder 1975Il bolide nella livrea disegnata da Koons è il 35esimo e ultimo modello della collezione BMW Art Cars, un progetto cominciato nel 1975 da un’idea del pilota Hervé Poulain, che invitò il suo amico Alexander Calder ad abbellire l’automobile – n° 93 – per la corsa della 24 Ore a Le Mans. BMW ART CAR Warhol 1979Nel 1979 all’iniziativa partecipò Andy Warhol, con la “pittura” della macchina n° 76. Intanto, a New York, al Guggenheim Museum è in esposizione la rassegna Participatory City: 100 Urban Trends from the BMW Guggenheim Lab.

> atmosfera di Natale a New York <

atmosfera di NATALE a New York

Xmas @ Guggenheim NYil messaggio da GUGGENHEIM MUSEUM

Oggi, lunedì 9 dicembre, con una straordinaria visita guidata alla personale di  Christopher Wool, in compagnia di Matt Keegan.

Xmas @ Guggenheim NY CHRISTOPHER WOOL

Fino al 5 gennaio 2014, è in mostra anche Participatory City: 100 Urban Trends from the BMW Guggenheim Lab, a cura di Maria Nicanor e BMW Guggenheim Lab con Associate Curator, Architecture and Urbanism, Solomon R. Guggenheim Museum.

> ARTE e ARCHITETTURA <

< gli “angeli custodi” (italiani) di New York >

> Ezio Gribaudo e Peggy Guggenheim, e il Museo Guggenheim a New York <