il “cesto-regalo” per gli ospiti

La mostra presenta opere d’arte di Ezio Gribaudo e Lucio Fontana ispirate alla città di New York e alle sue molteplici e poliedriche sfaccettature: le sue architetture e strade, i suoi colori, la sua gente… e tante storie nella Storia. Negli Stati Uniti, che nel 2013 celebrano la cultura italiana, e a New York, la città più italo-americana della nazione, molti italiani sono “di casa”: la frequentano e  abitano come ricercatori, professionisti, imprenditori e lavoratori. Proprio la sede che ospita l’eposizione e l’evento della sua presentazione, l’Istituto Italiano di Cultura, è la dimora comune degli italiani a New York. Il suo ospitepadrone di casa è l’ente di rappresentanza italiana all’estero, il Ministero degli Esteri, mentre gli ospiti – invitati per la presentazione dell’esposizione e a visitare la mostra sono i cittadini italiani che soggiornano e dimorano negli Stati Uniti e i padroni di casa negli USA, i cittadini americani e newyorkesi, tra cui molti italo-americani,  che presenziano all’evento anche attraverso le figure istituzionali che li rappresentano, e gli artisti, intellettuali e opinion-leader esponenti del mondo artistico della nazione e della città, un centro culturale internazionale.

Un ospite italiano non si presenta mai ai propri ospiti… “a mani vuote”!

EZIO buone maniereNel partecipare al ricevimento come ospite d’onore, Ezio Gribaudo – che con autoironia si definisce un Maestro d’arte e di buone maniere – ha predisposto anche al classico dono italiano per l’occasione e che, insieme ai compagni di viaggio dell’artista italiano in trasferta per la mostra dedicata al suo viaggio a New York nel 1961, porge il regalo ai padroni di casa come gesto di riconoscenza per la loro ospitalità e, a onore della casa che ospita l’evento, la sede istituzionale italiana, come omaggio ai padroni di casa negli USA a nome di tutti gli italiani presenti nell’occasione e i compaseani invece partecipi “da casa”, ovvero in patria.

campioni di MADE IN ITALY

Il Maestro rende omaggio agli USA e a New York con un regalo simbolico, le matite GIOTTO, come dono, gesto e oggetto rappresentativo dei prodotti e oggetti altamente significativi che sono espressione e materializzazione di aspetti e contenuti valoriali della cultura italiana, e presentando alcuni campioni di Made in Italy e delle migliori qualità italiane. Un mosaico di cose pertinenti che danno forma e sostanza alle eredità e tradizioni culturali italiane, anche come produzioni esemplari di marchi nazionali portabandiera negli USA e nel mondo, e non solo… brand italo-americani dimostrativi della dinamicità della realtà manifatturiera e industriale italiana, della sua vitalità e vivacità che si concretizza in molte produzioni frutto del lavoro delle tante maestranze, una grande “forza lavoro” formata da imprenditori, progettisti, stilisti, periti, artigiani, operai… generazioni di italiani.

logo GIOTTO

  BORSE MALFATTE Guggenheim - coppia21015_box1_in

logo FILA MUSEUM   logo COMPAGNIA DEL TARTUFOlogo SALINE

logo LAVAZZA  etichetta OTTOSOLDI

Come di consuetudine,  l’inaugurazione della mostra  viene celebrata con un brindisi. All’Istituto Italiano di Cultura a New York anche con il Gavi di OTTOSOLDI, offerto agli ospiti americani, estimatori del patrimonio culturale nazionale che annovera molte eredità eno-gastronomiche: prodotti tradizionali dei tanti specifici territori, alimenti genuini, sani e gustosi doni della Natura di origine autoctona e non solo (alcuni infatti – come il pomodoro, il mais, le patate e il caffè – provenienti proprio dal continente americano!), preparati con ricette antiche… una grande ricchezza di molti beni  materiali e immateriali protagonisti di tanti eventi in USA nel 2013, mentre in Italia nella quotidianità, in ogni festa, sagra e manifestazione, prossimamente anche ad un eccezionale appuntamento internazionale, MilanoExpo2015.

<<< LA MOSTRA                 < NOTIZIE >                    L’EVENTO >>>

Annunci