Ezio Gribaudo

Ezio Gribaudo, estate 2011 - foto © Sabrina Gazzola

Ezio Gribaudo, estate 2011 – foto © Sabrina Gazzola

Ezio è nato il 10 gennaio 1929 a Torino, dove vive e lavora. La sua carriera artistica è segnata da un’intensa attività espositiva che dal 1953 a oggi lo ha reso protagonista della scena culturale con importanti personali e collettive in gallerie e musei in Italia e all’estero.  Le sue opere più conosciute sono i Logogrifi, rilievi su carta buvard bianco su bianco che gli hanno dato la notorietà, ma Gribaudo è uno sperimentatore e ha sempre alimentato il suo lavoro anche attraverso l’incontro con culture diverse. Molte sue opere sono appunti di viaggio in cui coesistono tradizione e avanguardia. La carta, la iuta, i flani tipografici, gli acquarelli ed i collages manipolati e fusi nel colore, sono il mezzo per una rappresentazione di immagini di diario di viaggio, fissate a caldo o interpretate con la memoria. Dal 2005 al 2007 è stato Presidente dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, di cui è tutt’ora Presidente Onorario. Oltre ad essere uno dei più interessanti artisti italiani contemporanei, è anche uno dei più affascinanti personaggi legati al mondo dell’arte e della cultura tout-court: un editore d’arte, un grande collezionista, un instancabile e incisivo radiografo della cultura novecentesca. Il più delle volte, nelle numerose pubblicazioni a lui dedicate nel corso del tempo, i vari aspetti di questa personalità poliedrica e complessa sono emersi individualmente.Tra i numerosi riconoscimenti alla sua attività creativa ricordiamo nel 1955 il premio alla Biennale dei Giovani di Gorizia, quello alla IX Quadriennale di Roma nel 1965, il Premio alla XXXIII Biennale di Venezia nel 1966 e alla Biennale di San Paolo del Brasile nel 1967. Nel 2003 riceve la medaglia d’oro ai benemeriti della Cultura e dell’Arte dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e il Premio Torino Libera del Centro Pannunzio.

Nel 1966 (anno in cui l’artista torinese vinse il Premio per la Grafica alla Biennale di Venezia), Pierre Restany ebbe a scrivere:  Il mondo di Ezio Gribaudo è il mondo della tipografia, dell’impressione, dell’edizione. Le matrici, i piombi, i clichés della fotoincisione si sono imposti a lui nella loro piena virtualità espressiva, come una fonte inesauribile di immagini poetiche e nuove… Ezio Gribaudo ha saputo ritrovare l’essenza di tutti i miti.

Testimonianze :

I SOGNI DI TUTTE LE COSE, intervista con Ivan Fassio

IL CRISTOFORO COLOMBO DELL’ARTE CONTEMPORANEA, intervista con Claudia Giraud

IL SILLABARIO. Ezio Gribaudo dalla A alla Z, di Marina Rota

Gribàudo, Ezio. – Pittore, scultore e grafico italiano (Enc. Treccani

Esposizioni nel 2013 e prossime mostre in programma:

•  NOVANT’ANNI TRA INDUSTRIA E ARTE  – Fonderie Limone, Torino; dall’11 ottobre 2013 al 18 febbraio 2013

• CASTELLI DELLA LOIRA – Locanda dell’Arte, Solonghello AL; per tutto il 2013

•  ARCHEOLOGIA INCANTATA – Locanda dell’Arte, Solonghello, AL;  da marzo al 30 settembre 2013

• CRONACA DI UN VIAGGIO AMERICANO – Istituto Italiano di Cultura, NYC, USA; dal 5 giugno al 5 luglio 2013

• SMALL ONE – DB Project, Torre Pellice – TO; dal 4 al 26 maggio

• MOSTRA ANTOLOGICA – Castello Cinquecentesco, Santa Margherita Ligure; dal 18 giugno al 30 luglio 2013

• I SIMBOLI DEL CONCILIO – Municipio di San Mauro Torinese, TO; settembre 2013

Prossimamente al cinema : 5 opere di Ezio Gribaudo nella scenografia di THIRD PERSON – Film scritto e diretto da Paul Haggis, il regista di Crash, girato a Cinecittà con un cast che include Liam Neeson, Olivia Wilde, Mila Kunis e Adrian Brody, in uno dei suoi tre episodi tratta la vita dell’artista newyorchese James Franco e la sua sfera sociale legata al mondo artistico della città.

  < articoli correlati  >

www.eziogribaudo.com >

Archivio Gribaudo

<< la MOSTRA         < NOTIZIE >          l’EVENTO >>>

Annunci